Un anno all’estero in Australia
Anno Scolastico all'Estero

Un anno all’estero in Australia

Matilde ha scelto di frequentare un anno all'estero in Australia: un paese molto diverso dagli altri e di cui le persone parlano poco; questo lo rende ancora più speciale!

L’esperienza di Matilde in Australia

Sono Matilde e il 17 luglio sono partita per trascorrere il mio anno all’estero in Australia, più precisamente ad Adelaide, nel Sud dell’Australia.
L’esperienza di un anno all’estero mi ha sempre affascinata, mi è sempre piaciuto viaggiare e scoprire nuovi luoghi e culture. Ho iniziato ad interessarmi quando frequentavo la scuola media, con gli anni questo mio interesse è aumentato e adesso sto vivendo il mio sogno. Durante il Covid è stato difficile decidere per via delle restrizioni. La destinazione che avevo scelto era la Nuova Zelanda ma non era possibile andarci; è stato difficile cambiare decisione, ma grazie ai miei genitori abbiamo scoperto l’Australia e il resto è nato tutto con il tempo.

Non ho mai avuto dubbi sul voler fare un anno all’estero e l’Australia è stata la scelta migliore che potessi fare, nonostante non fosse programmata, il che rende tutto ancora più magnifico. L’Australia è un posto nuovo, diverso e poco conosciuto, questo lo rende ancora più speciale; nel giro di qualche mese ero su un aereo pronta a vivere l’esperienza più bella della mia vita, senza sapere cosa mi aspettava.

La mia famiglia ospitante

Essere accolta in una casa di “estranei” che ti farà da famiglia per un anno non è facile, può spaventare e tutto può sembrare più difficile per una ragazza che ha appena lasciato la sua famiglia, ma in un battito di ciglia ecco che sono diventati la mia nuova casa.
Mi hanno subito accolta come una figlia e trattata come tale, mi hanno fatta stare bene fin dal primo giorno e ad oggi spero solo che sappiano quanto la loro presenza sia stata fondamentale per la mia esperienza. La mia famiglia ospitante è composta da host-mum, host-dad e dal loro figlio di 31 anni che vive ancora in casa con loro. Sono tutti molto impegnati e lavorano a tempo pieno, ma non manca mai la voglia di cucinare e godersi i momenti insieme.
Con la mia famiglia ospitante non ho potuto viaggiare, sia per i loro impegni e sia perché la mia host-mum per motivi personali non può fare troppi sforzi. Nonostante questo loro mi hanno accolta e mi hanno vista crescere, mi hanno aiutata con l’inglese all’inizio e mi hanno sempre sostenuta. Con loro ho vissuto molte esperienze e ho avuto modo di conoscere e integrarmi nella cultura australiana. 

La scuola

La scuola che sto frequentando è considerata una delle migliori ad Adelaide, ed è stata fin da subito la mia prima scelta. Il sistema scolastico è molto diverso da quello italiano: per prima cosa ci sono le uniform. Molte persone hanno opinioni contrastanti a riguardo, ma dopo essere stata qua ho capito che le uniform sono comode, tutti sono vestiti uguali e non bisogna decidere cosa indossare ogni mattina.
L’anno scolastico australiano inizia a gennaio e finisce a dicembre: io ho frequentato gli ultimi due trimestri (term 3 e term 4) del grade 11.
Nel primo trimestre, le materie da frequentare sono 6: una che mi ha particolarmente interessata è stata research project, dove bisognava fare una ricerca approfondita e poi presentare alla classe un argomento a piacere. C’è un’ampia scelta delle materie e per mettere tutti a proprio agio si ha la possibilità di cambiare nel caso non ci si trovi bene nella classe.

Durante il secondo trimestre (term 1 e term 2) del grade 12, ho studiato 4 materie, diverse da quelle che svolgo in Italia, per provare qualcosa di nuovo e che potesse servirmi per il mio futuro.
Gli orari a scuola variano a seconda delle materie che fai, ma la giornata scolastica va dalle 8:30 alle 15:15, con la pausa pranzo dalle 13:05 alle 13:50. Un’altra differenza tra la scuola italiana e quella australiana è per esempio il cambio delle classi. Personalmente ho trovato semplice adattarmi al metodo di studio, è molto più leggero e ci sono solo assignment o test scritti, per i quali gli insegnanti ti danno tempo di studiare durante le lezioni a scuola. 

Particolarità dell’Australia

Uno degli aspetti più belli dell’Australia sono le stagioni, rendono tutto più unico per noi che siamo abituati all’opposto: Natale e Capodanno al caldo sono esperienze che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita. Uno dei ricordi più belli è il pranzo di Natale con l’arrosto e piatti tipici sotto al sole. 

Ci sono tanti ricordi che mi porterò sempre nel cuore, ma i più speciali sono sicuramente quelli con i miei amici e la mia famiglia ospitante. La parte migliore di questo programma è creare esperienze uniche vivendo il proprio sogno.

Non dimenticherò mai le giornate al mare, cantare a squarciagola con gli amici, le cene con la mia famiglia, le giornate a scuola, il Formal (il ballo che viene fatto ad inizio anno, solo per i Seniors), e tanto altro, che al solo pensiero è pura magia.

Il valore dell’amicizia

Le persone che incontri sono proprio quelle che rendono unica e indimenticabile la tua esperienza. Può sembrare difficile fare amicizia o semplicemente chiedere di uscire e sperimentare cose nuove. Un consiglio che posso dare è proprio quello di buttarsi e di non preoccuparsi di quello che le persone possano pensare. Io ho avuto la fortuna di essere a scuola con altri studenti internazionali, e questo mi ha aiutata molto all’inizio, siamo usciti insieme e insieme abbiamo incontrato un gruppo di amici che ora considero come una seconda famiglia, e con i quali stiamo organizzando di rivederci una volta che la mia esperienza sarà finita.

Le mie conclusioni

Ad oggi posso dire di essere più che soddisfatta della mia esperienza. Il mio inglese è migliorato tantissimo, la mia famiglia ospitante è diventata come una seconda famiglia, il mio gruppo di amici resterà per sempre con me nonostante la distanza che ci separerà, e più importante io sono cresciuta, maturata, diventata più indipendente, e soprattutto imparato tante lezioni di vita.

Le persone che veramente ti vogliono bene restano nonostante la distanza, partire da casa non è cosi difficile basta solo lasciarsi andare. Invece, il rientro in Italia sarà più doloroso, il mio cuore sarà diviso in due, come le due vite che mi sono costruita. Le persone che ho conosciuto qua hanno reso la mia esperienza perfetta, abbiamo fatto tante cose, visitato luoghi e fatto tante scoperte; ho vissuto esperienze che probabilmente non vivrò più nella mia vita, e questo mi fa capire che ogni momento è importante e bisogna godersi ogni singolo instante. 

Esperienza indimenticabile

Se avessi la possibilità di tornare indietro nel tempo rifarei questa esperienza altre mille volte, non cambierei mai quello che ho deciso di fare, non cambierei mai la mia destinazione, e se fosse possibile resterei qua per sempre.

Ad Adelaide ho una seconda famiglia, ho una seconda vita che si sta per concludere, ma nonostante la distanza so che quando tornerò in Italia, le persone che ho conosciuto saranno per sempre con me, e non si sa mai, magari un domani ci incontreremo tutti insieme; stiamo già organizzando di incontrarci di nuovo, anche con gli altri Exchange Students e spero solo che si realizzi al più presto, nonostante non sia ancora tornata ho già nostalgia al solo pensiero.

Sei nata/o nel 2005?

Con le Carta della Cultura Giovani e del Merito puoi ricevere due buoni dal valore di € 500 ciascuno per la tua vacanza studio o un corso di lingua all'estero.

Scopri di più

Un anno all’estero in Australia
Torna su
test di inglese

Test di Inglese online

Scopri ora il tuo livello di conoscenza dell'inglese con il nostro test on-line.
Risultato immediato con indicazione del livello di inglese secondo il CEFR.

Fai il test
test di spagnolo

Test di Spagnolo online

Conosci il tuo livello di conscenza della lingua spagnola?
Scoprilo ora con il nostro test online gratuito.

Fai il test